PREMIO "Rotary per l’Ambiente-Francesco Salerno"

Bando di concorso per la migliore tesi di laurea
su tematiche attinenti a ‘Le aggressioni all’ambiente. Reazioni sociali e rimedi giuridici’’.

L’‘Associazione di Teoria, Storia e Sociologia delle Istituzioni Giuridiche’ (ATSSIG), d’intesa con la rivista ‘Teoria e Storia del Diritto Privato’, bandisce il ‘II Premio Rotary per l’Ambiente-Francesco Salerno’ per le migliori tesi di laurea su tematiche attinenti a ‘Le aggressioni all’ambiente. Reazioni sociali e rimedi giuridici’.

L’iniziativa, sostenuta dal Rotary club Salerno Nord dei Due Principati, è intesa a valorizzare l’impegno di giovani studiosi italiani che, nell’elaborazione della loro tesi di laurea, abbiano dato prova di particolare perizia e sensibilità nella segnalazione dei profili giuridici, storici e sociologici della tutela dell’ambiente e del paesaggio, dedicando particolare attenzione alla ricaduta sui soggetti privati dei disastri ambientali, della cattiva gestione delle risorse, del degrado paesaggistico e dell’ecosistema marino e fluviale, con conseguenti danni da lesione ai diritti alla salute e all’ambiente salubre, diritti che non solo il nostro ordinamento giuridico (arg. ex artt. 2 e 3 Cost., artt. 844,  2043, 2059 c.c., art. 700 c.p.c.), ma anche numerose fonti normative europee riconoscono a tutte le persone. Gli elaborati dovranno trovare rispondenza ad un’area di ricerca storico-giuridica, o di diritto vigente (anche se transnazionale), o sociologica.  Saranno pertanto esaminate le tesi di laurea che abbiano approfondito le suddette problematiche in prospettiva storica (diritti greci, diritto romano) e/o sociologica e/o nella prospettiva del diritto vigente.

Il vincitore – designato con giudizio motivato e insindacabile dalla commissione giudicatrice – riceverà un premio in denaro dell’importo di  1000 euro e avrà diritto alla pubblicazione gratuita della tesi nella rivista scientifica internazionale on line ‘Teoria e storia del diritto privato’ (www.teoriaestoriadeldirittoprivato.com). La premiazione avrà luogo presso l’Università di Salerno, Aula Nicola Cilento, il giorno 13 gennaio 2011, in occasione dell’Incontro di studio sul tema ‘Le aggressioni all’ambiente. Reazioni sociali e rimedi giuridici’. Le spese di viaggio eventualmente sostenute dai vincitori non saranno rimborsate.

Possono partecipare al concorso i laureati nelle Università italiane nel biennio compreso tra il 31 ottobre 2008 ed il 15 dicembre 2010, con un voto di laurea non inferiore a 105. Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta semplice, dovranno essere corredate da curriculum, da una copia cartacea della tesi (anche non rilegata) e da un supporto informatico della stessa, nonché da un ‘abstract’ cartaceo della tesi, non superiore alle tre cartelle. Nella domanda dovranno essere indicati, oltre alle generalità, un recapito postale, un recapito telefonico e un indirizzo di posta elettronica, ai fini della comunicazione ai vincitori, che verrà effettuata entro il 24 dicembre 2010, a cura della commissione giudicatrice. La domanda corredata dalla tesi dovrà pervenire entro e non oltre il 16 dicembre 2010 alla Segreteria del Premio, presso la Redazione della rivista ‘Teoria e Storia del Diritto Privato’, prof. Laura Solidoro, via R. Morghen n. 181, 80129 Napoli). Le documentazioni presentate non saranno restituite.

La commissione giudicatrice è composta dal Direttore della rivista ‘Teoria e Storia del Diritto Privato’ e Presidente dell’ATSSIG, Laura Solidoro (Università di Salerno), da Luigi Maria Sicca (Università di Napoli ‘Federico II’), Giancarlo Nicola (Presidente A.E.R.A.), Chiara Argenio (Avvocato), Maria Antonietta Selvaggio (Università di Salerno), Raffaele Picaro (Seconda Università di Napoli), Francesco Fasolino (Presidente Rotary club Salerno Nord dei Due Principati), Antonio Mussari (Direttore del Museo del Mare di Napoli), Antonio di Palma (Vice Presidente di Italia Nostra Campania).

Salerno, 18 marzo 2010

Il Presidente dell’ ATSSIG

Associazione di Teoria, Storia e Sociologia delle Istituzioni Giuridiche

Prof. Laura Solidoro